© 2023 by Marco Capozza. Proudly created with Wix.com

Per prenotare un appuntamento telefonare  al numero 3498705633 

I contenuti di questo sito hanno il solo scopo di fornire una base utile per il dialogo con il dentista e non possono in alcun modo essere utilizzati o interpretati come sostitutivi di una diagnosi che richiede sempre una visita presso un dentita abilitato. Le terapie riportate in questo sito non sono indicate in tutti i pazienti e richiedono una preventiva diagnosi personalizzata.

TRAUMI DENTALI DA INCIDENTE STRADALE

Cosa fare per ridurre il dolore o il peggioramento e per chiedere un giusto risarcimento dalle assicurazioni

Il trauma dentale per incidente stradale

 

I denti sono spesso soggetti a traumi contusivi in seguito ad incidenti stradali.

Gli incisivi sono i più esposti essendo collocati frontalmente, ma anche altri denti situati posteriormente possono riportare danni non visibili ad un primo esame.

 

Cosa succede immediatamente dopo un trauma dentale da incidente stradale.

La prima cosa da fare è accertarsi che il paziente possa respirare e che non ci siano oggetti mobili nel cavo rale che potrebbero essere ingeriti o potrebbero andare ad ostruire le vie aeree.

Il personale di soccorso darà la precedenza a manovre necessarie per portare il paziente fuori pericolo di vita.

Successivamente il paziente, in ospedale, viene trattato dagli specialisti necessari in funzione della sua situazione.

E' questo il momento in cui può essere omesso o sottovalutato un danno dentale. Ciò può avvenire perchè per è necessario un dentista per esaminare la dentatura e generalmente la figura del dentista non è prevista nel pronto soccorso.

se viene ipotizzato un danno dentale dal medico del PS, il paziente viene inviato al reparto di odontoiatria dove viene esaminato e viene redatto un referto, trasmesso successivamente anche al PS. In occasione di questo esame è importante che il dentista ospedaliero descriva accuratamente eventuali danni rilevati ed i denti danneggiati.

Anche radiografie, se indicate, e fotografie saranno utili per la diagnosi e documentazione del caso clinico.

 

In caso di dubbi sulla possibile presenza di danni dentali è meglio chiedere se è possibile effettuare una visita dentistica prima della dimissione dall'ospedale.

 

Una volta a casa sarà bene contattare tempestivamente il proprio dentista avvisandolo della possibilità o della certezza di una danno dentale.

Il proprio dentista dovrà certificare che i danni osservati sul paziente e riferibili all'incidente subito possono essere trattati con le più opportune terapie, proponendo anche alternative e proponendo un preventivo.

Per la valutazione del danno e per la stesura di un  preventivo si tiene conto della situazione clinica del paziente al momento dell'incidente. Si valuta quindi se i denti erano in buona situazione o se erano già trattati protesicamente e si tiene conto delle sostituzioni necessarie in futuro.

 

Il preventivo di spesa verrà inoltrato, eventualmente anche con il supporto di un legale, alla compagnia di assicurazioni. Per questa ragione, oltre che per personali convinzioni civiche e morali, sconsiglio vivamente di tentare speculazioni sulle cifre richieste per risarcimento.

Il perito dell'assicurazione infatti chiederà di poter effettuare una visita prima di liquidare il danno. In caso di richieste di risarcimento irragionevoli se non addirittura false, l'assicurazione comprensibilmente non liquida il danno o propone una propria valutazione.

 

In caso di discordanza tra Assicurazione e danneggiato si può arrivare all'azione giudiziaria.

 

In breve davanti al giudice compariranno: il danneggiato e l'assicurazione con i rispettivi avvocati e periti di parte. Il perito di parte del danneggiato può essere lo stesso dentista che ha steso il preventivo oppure un altro dentista esperto in odontoiatria legale.

 

Il giudice può nominare un dentista Consulente Tecnico d'Ufficio che fornirà una valutazione sul caso rispondendo ai quesiti.

 

In caso di incidente i danni dentali più comuni sono:

Mobilità

Avulsione (estrazione)

Frattura

Frattura o danneggiamento di una protesi fissa o rimovibile